L'efficienza delle Tabelle Pivot

Le Tabelle Pivot: uno dei tool Excel più efficienti in assoluto

Chi si avvicina per la prima volta alle Tabelle Pivot in genere si pone sempre le domande:

  • Perchè devo imparare ad utilizzarle?
  • Quali vantaggi mi porteranno?

Potremmo spendere mille parole per elencare tutti i benefici che questo metodo ci può portare, alcuni li ho discussi nell'articolo seguente (suggerisco di rileggerlo eventualmente)

"Le tabelle Pivot, perchè dovresti utilizzarle al meglio"

Qui vi propongo un video dimostrativo sull'efficienza delle Pivot, dove si propongono alcuni esempi risolti con l'ultilizzo avanzato delle formule standard di Excel e in parallelo la risoluzione con le Tabelle Pivot.

Ci sono poi molti modi per definire l'efficienza.

Se efficienza significa "diminuzione del numero di click", che si traduce in tempo (e stress) guadagnato, ebbene nel corso del video ho misurato il numero di click di un metodo e dell'altro, in modo da avere un termine di paragone.

Ma a parte questo ci sono alcuni aspetti da tenere in considerazione:

Le Tabelle Pivot non sbagliano

E questo è un aspetto da non sottovalutare, specialmente in fogli di calcolo molto complessi.

Una volta ottenuto il report con i metodi standard è ovviamente necessario fare qualche verifica, sempre. Questo lo si può ottenere ad esempio utilizzando l'autofiltering.

Se si utilizzano le tabelle pivot invece possiamo essere assolutamente certi che le formule saranno corrette.

Semplicemente perchè non sta a noi scriverle.

Ci dovremmo preoccupare di altro, ma non della verifica dei risultati, sia ad obiettivo raggiunto sia a seguito di un aggiornamento.

Le Tabelle Pivot implementano sempre l'algoritmo più efficiente

Quando ci accingiamo a lavorare su un certo obiettivo, le domande sono sempre le stesse:

  • Come posso ottenere un certo risultato?
  • Quale formula (combinazione di funzioni standard) posso utilizzare?
  • Ne sono capace?
  • Quanto tempo devo spendere per scrivere e verificare una certa formula?

Poi i problemi emergono se non si ricorda più quella particolare formula usata chissà quando, oppure se non si ha abbastanza esperienza.

Le tabelle pivot, almeno nella maggioranza dei casi, non necessitano di nessuna conoscenza pregressa.

Sono state pensate per essere usate in maniera assolutamente automatica.

Efficienza di calcolo

A volte le cose si complicano quando dobbiamo gestire database molto complessi, in certi casi i tempi di risposta potrebbero cominciare ad essere molto lunghi.

Ebbene,  le tabelle pivot utilizzeranno il sistema di calcolo e di gestione del database assolutamente più efficiente e i tempi di attesa saranno ottimizzati al meglio.

Poi ci sono altri esempi che per adesso cito soltanto: ad esempio la gestione dei BIG DATA, per i quali le tabelle pivot risultano essere ad oggi l'unico modo per affrontare il problema in ambito Excel o  la gestione dei database relazionali.

Alcuni problemi sono già risolti

Uno per tutti: automatizzare l'estrazione di una lista di valori non univoci. Questo problema non ha soluzioni (automatiche) con le formule standard: o si applica il calcolo matriciale o il VBA. Se uso le tabelle pivot non me lo pongo neppure...

Ma attenzione: le tabelle Pivot NON vanno a sostituire i metodi di calcolo tradizionali, tutt'altro, li completano.

Chi utilizza Excel professionalmente sa quando usare i metodi standard e quando invece utilizzare le tabelle pivot, dipende tutto dall'esperienza costruita sul campo e dai suggerimenti che trovate qui.

 

  • Ma la cosa più incredibile è che per acquisire la necessaria operatività ed usare questa tecnologia al meglio serve davvero uno sforzo minimo
  • Nei prossimi giorni vi mostrerò, tra l'altro, come acquisire le capacità necessarie per lavorare al meglio con le tabelle pivot

ProssimamenteCome utilizzare le Tabelle Pivot